Il Petit Vélo (www.petitvelo.org) è un’associazione sportiva di ciclismo amatoriale, che unisce alla pratica dell’attività sportiva il sostegno a iniziative di solidarietà.

Aderiscono al Petit Vélo asd personaggi noti e con elevate e articolate competenze professionali. L’Associazione si avvale inoltre di partner, leader nei loro settori, in grado di coagulare l'interesse dei media sulle sue iniziative, quali  Giordana, Parkpre, Lightweight e da quest’anno Pirelli S.p.A.
Il Petit Vèlo asd è particolarmente attivo nel campo della beneficenza e sostiene, tra le altre, la Onlus Operation Smile (www.operationsmile.it), che consente ai bambini dei Paesi in via di sviluppo, nati con malformazioni al viso, di riacquistare il sorriso grazie all’opera di chirurghi specializzati. Nel 2010 il Petit Vélo asd è volato in Giordania con i suoi soci per pedalare da e verso l’ospedale dove sono stati operati gratuitamente un centinaio di bambini, che, grazie alla professionalità dei chirurghi di Operation Smile ed ai fondi raccolti dal Petit Vélo, sono tornati a sorridere.
Contributi importanti sono stati erogati anche:
Ø      all’Associazione Davide Ciavattini (www.associavattini.org), Onlus che opera a favore dei bambini ricoverati presso l’Ospedale Pediatrico del Bambino Gesù di Roma;
Ø      alla Casa d’Accoglienza Arcobaleno (www.fondazioneilgiardinodelleroseblu.it), struttura residenziale per minori che dal 2003 ad Arnara (FR) accoglie bambini ed adolescenti portatori di disagio e li conduce alla maggiore età secondo un progetto educativo individuale;
Ø      All’Associazione Oncologia per l’Africa (www.afron.org), attiva nel campo della prevenzione dei tumori femminili in Africa;
Ø      alla Lega del filo d’Oro  (www.legadelfilodoro.it)
 
    Già nel 2007 il Petit Vélo asd aveva lanciato il “Criterium” Petit Vélo, finalizzato a sensibilizzare il mondo amatoriale sui temi della solidarietà, della salute e dell'ambiente, principi ora fatti propri ed esaltati da Five Star League, che ideata e promossa con il pieno supporto della FCI, è la Champions League delle Granfondo italiane.
    I primi controlli antidoping alle Granfondo amatoriali sono stati eseguiti grazie al citato Criterium e al supporto della Commissione tutela salute della FCI. 
 
 
    Il Petit Vélo asd, per le sue iniziative nel campo della solidarietà e della sensibilizzazione sui temi della salute, è stata premiata dal Presidente del CONI per il suo impegno a favore degli atleti diabetici.
 

Quest’anno sta organizzando, sponsorizzato da Sanofi-Aventis e con il patrocinio della Commissione Europea, della Federazione Italiana Ciclismo e di Roma Capitale il Tour Liberi di Vincere – BiciCuoreDiabete -, un tour che partendo da Milano si propone di raggiungere Valkenburg in Olanda in occasione dei Campionati del Mondo di Ciclismo 2012 per richiamare l’attenzione e sensibilizzare l’opinione pubblica, enti, politici, istituzioni sulla necessità di considerare il diabete non solo una patologia in cui bisogna rigorosamente seguire la sola terapia, ma  come una condizione che richiede di valutare, a 360 gradi, lo stato psico-fisico della vita delle persone che ne sono affette. Si vuole dimostrare che la necessità di un buon controllo glicemico e dell’ alimentazione non preclude la pratica dell’ attività sportiva anche agonistica e che la necessità di seguire quelle poche regole che la patologia impone non impedisce alle persone con diabete e con cardiopatie congenite il conseguimento dei positivi risultati indotti dall’attività fisica, in questo caso il ciclismo